News - le ultime dal mondo CSA

Housing Galiani: aperta la porta dell’autonomia

Processed 6E472AE4 5403 4FFB B777 D5237772B7F0

Ha tagliato, simbolicamente, il nastro l’esperienza Housing presso il Polo in via Galiani a Mantova, in zona Boma Multiservizi, che vedrà protagonisti ragazzi e ragazze con fragilità e/o con disabilità intellettiva, fisica, sensoriale o disagio psicosociale, sperimentandosi in un contesto di vita residenziale autonoma.

Il progetto raccoglie i bisogni manifestati dalle persone seguite nel corso degli anni e le risorse messe in campo dalla Rete ATS In.Esistente, Associazione Temporanea di Scopo, nata dal raccordo tra Cooperativa CSA, Ente Capofila, e Associazione San Lorenzo oltre a tre Associazioni attive da anni sul territorio mantovano, ovvero  ASD Verso ODV, AIPD ODV e Associazione La Sfida. La mission della realtà, che vede la persona con disabilità/fragilità lavorare al più alto livello di autonomia possibile, la co-progettazione con famiglia-comuni, l’interconnessione di più e singoli progetti atti alla definizione di un progetto di vita, l’autodeterminazione espressa nella scelta del proprio progetto e la sostenibilità-continuità del progetto di vita stessa, mette la persona al centro del proprio percorso.

Grazie alle indicazioni fornite dal PNRR e all’interpretazione di In.Esistente rispetto ai contesti Housing, è stato possibile intraprendere un lavoro coerente con il paradigma promosso dalla rete, dando la possibilità alle persone coinvolte di progettare il proprio percorso di vita.

La Struttura, completamente ristrutturata grazie ai fondi messi a disposizione dal bando PNRR, prevede due unità abitative poste al primo piano, ciascuna in grado di ospitare fino ad un massimo di 6 inquilini, per un totale di 12 persone. Gli immobili sono stati dotati dei più recenti apparecchi, dall’induzione passando ai sistemi di domotica che permetteranno al personale educativo di essere costantemente e, in caso di bisogno, a disposizione dei ragazzi. Ogni ambiente, rimodernato e arredato nuovo, garantisce un’area funzionale al lavoro, ma anche la possibilità di ritagliarsi il proprio spazio personale all’interno della giornata.

Il lavoro che verrà proposto prevede azioni strategiche e funzionali orientate al raggiungimento della massima autonomia, abitativa, possibile; attività funzionali alla ricerca in campo lavorativo, strutturando competenze spendibili in una futura occupazione; e per finire, la valorizzazione del proprio tempo libero e sportivo, intesi come momenti ludici-funzionali, fondamentali per l’autodeterminazione del singolo e del gruppo.

La porta verso l’autonomia si è appena aperta, ora è il momento di co-costruire i prossimi passi.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi Social

CSA NEWS
CSA News – Maggio 2024
Leggi qui l’ultimo numero
LE ULTIME NEWS