News - le ultime dal mondo CSA

Nuovi Sportelli di Orientamento per il Centro Famiglie Alto Mantovano

418946077 395449019701766 634176339982239600 N

Il Centro Famiglie Alto Mantovano prosegue la sperimentazione sul territorio dei due Distretti di Asola e Guidizzolo e potenzia la propria attività con l’apertura di due nuovi Sportelli di Orientamento:

presso la Casa di Comunità di Asola il martedì e mercoledì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00 e presso il Consultorio Familiare di Castiglione delle Stiviere il lunedì e mercoledì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 17.00. Lo Sportello di Orientamento di Goito continua la sua apertura nei consueti orari di lunedì mattina dalle ore 9.00 alle ore 12.00. La sede degli Sportelli (Casa di Comunità e Consultorio Familiare) non è casuale, ma è espressione dell’integrazione tra i servizi educativi e socio-sanitari che si esplica nel partenariato tra CSA e ASST Mantova per il funzionamento del Centro Famiglie Alto Mantovano.

 

Agli Sportelli, ci sono Operatori in grado di accogliere, ascoltare, supportare, orientare e valorizzare le risorse delle famiglie.

In quest’ottica, infatti, sono indirizzate anche tutte le attività che sono state organizzate in questi mesi e che sono rivolte a un pubblico ampio. In collaborazione con il Consultorio Familiare e l’Istituto Comprensivo di Castel Goffredo è partito un gruppo per genitori che si concluderà a dicembre dal titolo “Genitori efficaci in un mondo digitale” sulla gestione familiare dei dispositivi elettronici, cyberbullismo, rapporto scuola-famiglia, dipendenza digitale. Gli incontri sono condotti dall’Assistente Sociale del Consultorio e da uno psicologo del Centro Famiglie in un’ottica di integrazione e rete sul territorio fra tutti i servizi che a vario titolo si occupano di famiglie. Con la parrocchia di Volta Mantovana abbiamo organizzato degli incontri per adolescenti e i loro animatori che termineranno a febbraio 2024, in questo caso in collaborazione con il Consultorio Familiare di Goito, sulle tematiche dell’amicizia, della rabbia e la gestione del conflitto, il corpo e l’immagine di sé. Il gruppo è numeroso (più di 40 persone) e questo ci fa ben sperare di essere nella direzione giusta per confrontarci e ascoltare le problematiche adolescenziali con lo scopo di prevenirle.

Non ci stanchiamo di insistere sul benessere digitale come tematica fondamentale dei tempi attuali, in quanto abbiamo proposto una serie di incontri per i bambini, sia della Scuola Primaria sia della Scuola Secondaria di 1° grado, insieme all’Associazione Micromacchina di Bozzolo con le sue professioniste e il Dopo Scuola “Non solo compiti” di Guidizzolo che ci ha accolto nei suoi bellissimi spazi. Sta per partire anche il progetto innovativo “Ci pensa il Nonno!” che prevede una serie di laboratori creativi per nonni e nipoti insieme, a partire dai 5 anni, presso il Centro Ricreativo Arcobaleno per anziani di Goito che ci ha permesso la realizzazione dell’iniziativa. Passate parola perché le attività di socializzazione tra anziani e bambini proseguiranno anche nel 2024.

Le nostre azioni sono rivolte anche alle famiglie straniere, al loro supporto e alla loro sempre maggiore integrazione, grazie all’Istituto di Formazione Professionale For.Ma di Mantova, che dedica una particolare attenzione ai ragazzi nuovi arrivati in Italia e al servizio di mediazione linguistico culturale che prevede interventi di mediazione a favore degli studenti G2 (seconde generazioni) e delle loro famiglie. Sono infatti previsti compiti di interpretariato e traduzione, assistenza negli incontri dei docenti con i genitori, soprattutto nei casi di particolare problematicità.

Sono sempre attivi il servizio di consulenza psicopedagogica di breve durata, per rispondere in modo tempestivo, a specifici problemi di natura relazionale, sociale, educativa e affettiva in particolare per i genitori, ma anche per persone adulte che hanno necessità di essere accompagnate nelle proprie scelte, nell’orientamento verso altri servizi, per gestire momenti di crisi della propria vita, sviluppare consapevolezza personale. E il servizio di Home Visiting erogato direttamente al domicilio da un Educatore Professionale per fornire supporto alla famiglia in ambito socio-educativo. Tutti i servizi sono gratuiti.

Ricordiamo che il progetto Centro Famiglie Alto Mantovano è finanziato da Regione Lombardia e realizzato in collaborazione con diversi partner, i Consultori Familiari di ASST di Mantova, ASPA Azienda Servizi alla Persona dell’Asolano, ASPAM Azienda speciale consortile Servizi alla Persona Alto Mantovano, For.Ma Azienda Formazione Mantova, Arché Cooperativa Sociale Onlus, sotto la supervisione del Sistema Socio Sanitario ATS Val Padana.

Scrivete una mail a centrofamigliealtomantovano@csa-coop.it per suggerimenti, chiamate per qualsiasi informazione il 345 9190483 e seguite la nostra pagina Facebook Centro Famiglie Alto Mantovano per rimane aggiornati sulle nostre iniziative!

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi Social