News - le ultime dal mondo CSA

Punto e Virgola, il nuovo Doposcuola specializzato nell’aiuto compiti

People 316506 1280

Nel precedente numero abbiamo presentato il progetto “COMUNITÀ CHE CRESCE – MINORI, FAMIGLIE, SCUOLE E TERRITORIO”

che, con il contributo economico di Fondazione Comunità Mantovana, in partenariato con Comune e Scuola, utilizzando come spazio/punto aggregativo il Centro per le Famiglie Alto Mantovano, intende rispondere alle necessità e ai bisogni rilevati sul territorio da parte delle famiglie e dell’Ente Locale stesso, prefissandosi l’obiettivo di implementare azioni di supporto alle famiglie e ai minori per il potenziamento delle risorse personali verso l’impegno scolastico e l’inclusione sociale.

Il nuovo Doposcuola “Punto e Virgola”, gestito da CSA in collaborazione con il Comune e l’Istituto Comprensivo di Goito, rientra appunto tra le azioni del macro progetto sopracitato ed è stato presentato da CSA il 5 Marzo, in Sala Consiliare, alla presenza dell’Assistente Sociale Teresa Ponticelli, della Vicepreside, Maestra Rita De Biasi e delle famiglie interessate. La proposta, che prevedrà una prima fase sperimentale e di assestamento del servizio, sulla base delle esigenze che emergeranno in questi mesi, è stata ben accolta dai presenti. Alle famiglie verrà chiesto il pagamento di una quota mensile, per garantire poi la fattibilità di proseguo del progetto anche al termine del contributo di Fondazione Comunità Mantovana.

Il Centro accoglierà fino a 20 minori contemporaneamente che, dopo un primo periodo osservativo, verranno separati in due sottogruppi e divisi negli spazi del Centro Famiglie, per concentrare le risorse e poter dedicare il giusto tempo ad ogni minore.

I bambini verranno affiancati da tre Educatrici Professionali, con esperienza nella gestione degli alunni DSA, BES e/o in situazione di svantaggio linguistico/culturale.

Le educatrici dedicate, in equipe con tutti gli attori coinvolti, supportati da un Pedagogista esperto in DSA, sosterranno i minori nello svolgimento dei compiti, andando contemporaneamente ad osservare quali strumenti poter mettere in campo (schemi, mappe concettuali, linee dei numeri, tablet, software di potenziamento ecc.).

All’interno del progetto, a favore dei minori iscritti, sarà possibile attivare gratuitamente su richiesta di Scuola e Famiglia una consulenza pedagogica con un Pedagogista esperto del Centro Famiglie che, in rete con le figure coinvolte, andrà a definire il percorso e la strategia migliore per adeguare l’attività educativa/didattica coniugando le esigenze del minore, della classe e della realtà scolastica.

Non si tratta quindi di un doposcuola classico di affiancamento sui compiti scolastici, ma nasce come proposta/spazio di accoglienza per quegli studenti che necessitano di un supporto il più possibile personalizzato. L’obiettivo principale non sarà infatti quello di completare tutti i compiti didattici, ma di supportare nell’acquisizione di tutte quelle competenze che porteranno poi lo studente ad essere il più autonomo possibile, partendo dal suo potenziale e dalle sue capacità, andando poi ad individuare eventualmente            quelle misure compensative necessarie.

Si declina quindi come un servizio di accompagnamento allo studio che, lavorando sulla promozione dell’autonomia e sull’acquisizione di competenze e strategie, anche attraverso l’uso di strumenti informatici, sostenga lo studente nell’acquisizione di un metodo di studio il più possibile efficace. Questo metodo spesso non riguarda direttamente lo studio, quanto il saper organizzare il materiale, tenere in ordine lo zaino, riuscire ad interpretare le consegne date ed individuare quelli che sono gli strumenti per raggiungere l’obiettivo finale, che è l’esecuzione del compito.

Il servizio è partito ufficialmente lunedì 11 marzo con le prime iscrizioni, e terminerà il 31 maggio. Sarà attivo tre pomeriggi la settimana, lunedì e giovedì dalle 14:30 alle 16:30 e il sabato dalle 9 alle 11; i giorni sono stati decisi sulla base anche dei tempi scuola proposti dalle tre primarie dell’IC di Goito, in modo che tutti abbiamo la possibilità di fare almeno un accesso settimanale.

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi Social

CSA NEWS
CSA News – Maggio 2024
Leggi qui l’ultimo numero
LE ULTIME NEWS