News - le ultime dal mondo CSA

Il tirocinio come strumento di crescita personale e lavorativa

Immagine 003

Un nuovo inserimento è stato realizzato sul territorio di Cremona attraverso la rete tra CSA e i servizi territoriali.

Il progetto ha visto protagonista Elena, nuova addetta alla Reception presso il Polo Sanitario Nuovo Robbiani.

La collaborazione è iniziata a maggio 2023 grazie alla candidatura diretta di Elena, alla ricerca di una opportunità lavorativa. Si è dunque ricercato sul territorio l’Ente che potesse promuovere un tirocinio e si è individuata una mansione nella quale poter sperimentare la tirocinante in base alle sue caratteristiche personali, al percorso formativo e alle attività presenti nella sede operativa dove poter valutare l’inserimento.

Si è individuato CR Forma quale soggetto promotore del progetto e CSA Cooperativa Servizi Assistenziali nella sede operativa del Nuovo Robbiani come soggetto ospitante.

Ho potuto osservare nel corso dei sei mesi di tirocinio da giugno a dicembre una graduale crescita sia personale che delle competenze lavorative di Elena. Ha acquisito maggior sicurezza e consapevolezza del proprio ruolo ed è riuscita ad esprimere progressivamente le proprie competenze e abilità.

Questo rappresenta sicuramente un primo obiettivo raggiunto: nella misura in cui il tirocinio rappresenta e favorisce un’opportunità di crescita e dunque di benessere personale, la persona ha già raggiunto una condizione più favorevole per potersi inserire nel mondo del lavoro. La persona può dunque esprimere e sviluppare con maggiore sicurezza e autostima le proprie abilità e competenze.

Nel caso di Elena, si è deciso di valorizzare questa crescita e concretizzare una reale opportunità lavorativa: da dicembre Elena è stata assunta e confermata nel ruolo di accoglienza e primo contatto con le persone che accedono al Polo Sanitario.

Sicuramente un ruolo delicato, che comporta lo sviluppo di capacità relazionali e di empatia che possono fare la differenza. Spesso gli ambienti sanitari sono luoghi in cui le persone che accedono esprimono ansie e si ha spesso l’aspettativa di dover essere ascoltati immediatamente. La presenza di una persona che con gentilezza, educazione e calma possa dare le prime indicazioni può, a mio avviso, sia arginare queste “ansie” che favorire anche gli altri professionisti nella relazione con le persone.

La Storia di CSA, come sottolineato in molte occasioni, è caratterizzata dalla costante e sempre maggiore offerta di lavoro: i Soci Lavoratori rappresentano la principale ricchezza della Cooperativa.

Dunque l’obiettivo, anche nell’ambito degli inserimenti lavorativi, deve essere la possibilità di creare ed offrire una reale opportunità lavorativa attraverso cui le persone raggiungono obiettivi personali, familiari e in generale costruiscono il proprio futuro. In questo senso il lavoro deve garantire dignità e i mezzi per poter raggiungere un’autonomia possibile e di crescita professionale sviluppando nuove competenze ed abilità.

Il successo di un tirocinio dipende da molti fattori, tra questi sicuramente sono fondamentali, ancora una volta, le relazioni e le attenzioni dei colleghi, in particolare di chi viene coinvolto nell’affiancamento, nel tutoraggio e nel monitoraggio del percorso.

Anche nel caso di Elena, sono stati determinanti i contributi e il tempo dedicato da queste figure. Per questo motivo ringrazio Laura Agarossi, che ha svolto il ruolo di Tutor aziendale ed Eleonora Landi per il tempo e le attenzioni dedicate ad Elena nei mesi di tirocinio e nella valutazione dell’inserimento.

 

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo sui tuoi Social